La sceneggiatura di Diego Cajelli (Narnia Invasion)


Realizza le tavole di una sceneggiatura di Diego Cajelli, la migliore interpretazione sarà stampata in formato poster e distribuita (tiratura 5000 copie)  in allegato al biglietto d’ingresso di Narnia Fumetto. Clicca qui per scoprire il regolamento e partecipare.

La sceneggiatura di Diego Cajelli

NOTE INTRODUTTIVE!

Tieni conto che:

Il prodotto finale sarà un poster composto da 3 Fogli A3, messi in verticale!

Per il concorso, che è on line, puoi consegnare un unico file Jpeg 700×2970 pixel.

Se vinci, ti verrà richiesta per la stampa una versione in alta risoluzione: 1654×7017 pixel a 300 dpi.

Per comodità, la sceneggiatura è divisa in “fogli”, come se ragionassimo già per il poster finale.

Buon lavoro,

Diego!

Foglio  1. Tre vignette.

Didascalia in alto con il titolo: Ieri notte sul treno. e i credits: di: Diego Cajelli & il tuo nome!

Vignetta 1: Scorcio leggermente dall’alto. Vediamo un treno che viaggia verso di noi, un po’ angolato dall’alto, in modo da far vedere la motrice e qualche vagone. Viaggia di notte, e vediamo le luci dai finestrini e dal fanale del treno. Sta attraversando una zona di campagna con alberi e campi.

Il treno è come ti pare. Può essere un vecchio treno o un treno moderno, a seconda di come ti piace.

Chiaramente, la scelta di un tipo di treno, condizionerà le vignette successive.

Rumore treno: TUM TU-TU TUM TUM TU-TU TUM

Vignetta 2: Interno del treno in laterale. Uno scompartimento, o i 4 sedili uno di fronte all’altro. Tutto dipende dal treno che sceglierai. Fuori dal finestrino vediamo il panorama notturno.

Seduti uno di fronte all’altra ci sono un ragazzo e una ragazza. Lui è sulla destra, Lei è sulla sinistra. Non si conoscono.

Lei guarda fuori. Lui sta leggendo un libro, o un giornale, o sta usando un computer, quel che ti pare.

Sono entrambi sui 25/30 anni. Il loro aspetto è normale. Sono due ragazzi carini, ordinari. Non notiamo niente di strano. E’ tutto molto molto nornale.

Lei: Bella serata, vero?…

Vignetta 3: Mezza Figura frontale. Lui alza lo sguardo e guarda verso di noi. Smette di leggere e guarda verso di noi con un mezzo sorriso.

Lui: Scusa? Parlavi con me?

Foglio 2. Due vignette.

Vignetta 1: Mezza figura frontale di lei. Guarda verso di noi, sorridendo. E’ una tipa carina.

Lei: Oh scusa! Non volevo disturbarti!… Perdonami!

Vignetta 3: I due in totale laterale. Sono seduti ai loro posti, come prima. Lui sulla destra, Lei sulla sinistra.

Ora però si guardano. Lui ha posato il libro, o chiuso il computer e si rivolge verso di lei.

Lui: Nessun disturbo, figurati!

Lei: Sei gentile… Posso chiederti una cosa?

Lui secondo baloon: Dimmi!

Foglio  3. Tre vignette.

Vignetta 1: I due visti in laterale, come se li osservassimo fuori dal finestrino del treno. Lui sulla sinistra, Lei sulla destra.

Atmosfera simpatica e piacevole.

Lei: Credi ai fantasmi?

Lui: Domanda strana…

Lei secondo baloon: Già…

Vignetta 2: Lei vista di spalle di quinta. In secondo piano vediamo Lui seduto davanti a Lei.

Lui guarda verso la ragazza, con un mezzo sorriso.

Lui: Beh… Direi di no!

Lei: Peccato.

Vignetta 3: Laterale, come la vignetta 2 di Foglio 1.

Lui seduto a sinistra. Davanti a Lui, Lei non c’è più.

E’ sparita. Al posto della ragazza c’è una piccola nuvoletta di fumo.

Oppure vediamo Lei trasparente che sparisce.

Oppure non vediamo niente e basta. E’ sparita, punto.

Lui guarda stupefatto verso il punto in cui si trovava lei fino ad un attimo prima.

FINE

Crew

Verticalismi è il webcomics lab/magazine più fresco che ci sia! Frutto di uno staff premuroso ed una comunità brillante promuove l'arte delle nuvole parlanti e le nuove tecnologie associate al fumetto. Non è un caso se il fumetto concepito per il web si chiama "verticalismo", no? :)

Commenti

  1. AleLav scrive:

    Non vedo l’ora di cominciare… ma spero vivamente di poterlo finire XD

  2. StefanO scrive:

    avrei una piccola domanda da fare: nella seconda vignetta dell’ultima tavola è richiesto di rappresentare la ragazza “di quinta”. scusate la mia ignoranza in materia, ma cosa significa?
    in realtà un’idea ce l’avrei, ma preferisco avere la conferma di qualcuno, per non impostare la scena in modo sbagliato.

  3. lama scrive:

    di quinta dovrebbe essere posta in primo piano ma di scorcio – al lato della vignetta-, magari leggermente sfocata per dare profondità

    1. StefanO scrive:

      grazie!

  4. Diegozilla scrive:

    Confermo e sottoscrivo la risposta data da Lama!
    :-)

  5. romolo devante scrive:

    Ma questa (pur essendo pessima) non è neanche una sceneggiatura…
    Sarebbe stato meglio un tema libero, avrebbe garantito che i partecipanti avessero un minimo di cervello…
    Anche l’idea è banalissima, già vista 300 volte.
    Ragazzi troppi manga vi fanno male!

    1. urizen scrive:

      “Ragazzi troppi manga vi fanno male!”
      Come si fa a dire una cosa del genere a Cajelli? :D
      No comment.

  6. Diegozilla scrive:

    Non è un problema. Sono sempre pronto a ricevere critiche, e di natura sono uno aperto al confronto.
    Vedo che Romolo ha sentito la necessità di postare lo stesso commento in entrambi gli articoli dedicati a questo concorso, per cui si vede che per lui è una cosa molto importante.
    Se lo è non si può certo ignorare.
    Per cui, apro apposta per Romolo un concorso parallelo. Invito Romolo a mandarmi un suo elaborato, a tema libero, disegnato o scritto, come preferisce. L’unico vincolo è quello di mantenersi nel formato indicato per questo concorso. Quindi verticale, diciamo un massimo di 9 vignette.
    Lo pubblicherò volentieri sul mio blog, dando la possibilità ai lettori di commentare, valutare e conoscere il lavoro di Romolo.
    E’ una proposta seria. Il mio blog fa più o meno 1000 accessi al giorno, per cui, è una buona pubblicità per un autore.
    Oltre alla possibilità di dimostrare con i fatti di essere in grado di fare meglio di me.
    Ma ci pensi?!
    Far fare una figuraccia, a Cajelli!
    Fiiicco!
    Chiaramente, mi dispiace, ma questo concorso parallelo vale solo per Romolo.

    Ora…
    Siccome so come gira il mondo è probabile che Romolo non parteciperà, per una serie di ragioni che potrei elencare già da ora in ordine alfabetico.
    Ovviamente, non partecipando, ognuno sarà libero di farsi la propria idea su questa faccenda.

    1. Mirko scrive:

      Sei Grande Diego, Romolo probabilmente non esiste perchè è un utente non registrato. Vorrei fare notare come il suo messaggio non è stato cancellato (nonostante sterile ed evidentemente senza nozione di causa) perchè lo spirito open e libero di questo sito si estende anche alla politica dei commenti (infatti liberi).

  7. gioker scrive:

    Aggiungo pure però che un bravo sceneggiatore si vede anche dalla sua capacità di produrre in ogni situazione, anche quando lo spazio a disposizione è infimo. Quindi qui la sceneggiatura non sarà certamente complessa, ma in questo caso specifico non è un difetto, e tuttavia credo che illustrarla professionalmente richieda molto talento. Quelle vignette di un treno nella notte non sono roba per tutti. Forse nemmeno per Romolo chi sà!

    1. fratelli Caponi scrive:

      –Aggiungo pure però anche che in ogni situazione, anche quando quindi qui, ma in questo caso specifico, e tuttavia credo che forse nemmeno per Romolo chi sà!–

      Punto, punto e virgola..punto e punto e virgola. Lascia fare… poi dicono che siamo provinciali siamo tirati… Salutandovi indistintamente, salutandovi indistintamente, i fratelli Caponi.

  8. romolo devante scrive:

    P.S.: GoDzilla, meglio.

  9. magari essoloilnome scrive:

    Se sei un professionista, lo sai che non hai scritto una sceneggiatura.

    “[...]Romolo ha sentito la necessità di postare lo stesso commento in entrambi gli articoli dedicati a questo concorso, per cui si vede che per lui è una cosa molto importante.”
    E’ importante che vengano a galla le persone davvero dotate.

    “[...]apro apposta per Romolo un concorso parallelo. Invito Romolo a mandarmi un suo elaborato, a tema libero, disegnato o scritto, come preferisce. [...]
    Lo pubblicherò volentieri sul mio blog, dando la possibilità ai lettori di commentare, valutare e conoscere il lavoro di Romolo.”
    A Romolo non interessa essere pubblicato sul blog dello scrittore atomico perché è già pubblicato da una casa editrice.

    “E’ una proposta seria. Il mio blog fa più o meno 1000 accessi al giorno, per cui, è una buona pubblicità per un autore.”
    Lo scrittore atomico dice di avere 1000 accessi al giorno, di chi? Compratori di fumetti di diegozilla o amici di twitter?
    E’ una proposta seria tipo quelle Web-editoriali?

    “Oltre alla possibilità di dimostrare con i fatti di essere in grado di fare meglio di me.
    Ma ci pensi?!
    Far fare una figuraccia, a Cajelli!
    Fiiicco!”
    Questo lo dici perché pensi che Romolo sia un ragazzino di 15 anni… A Romolo non interessa far fare figuracce.

    “Chiaramente, mi dispiace, ma questo concorso parallelo vale solo per Romolo.”
    E nno!
    Aprilo a tutti: così vediamo i migliori lavori anche nella sceneggiatura, no?

    “Siccome so come gira il mondo è probabile che Romolo non parteciperà, per una serie di ragioni che potrei elencare già da ora in ordine alfabetico.”
    Romolo sa che conosci l’alfabeto?

    “Ovviamente, non partecipando, ognuno sarà libero di farsi la propria idea su questa faccenda.”
    Avresti avuto più pa…le dicendo che pensi che Romolo non avrebbe partecipato.
    A questo punto invito tutti a dare un’occhiata al blog di Cajzillo, così ognuno sarà libero di farsi la propria idea sullo scrittore atomico.
    Ah, cliccando cercate di non fare troppi… accessi.

    http://diegozilla.blogspot.com

    1. Mirko scrive:

      Peccato, non hai accettato la sfida.

      Perchè rimani anonimo? La conversazione sta restando su canoni civili(non per merito tuo) quindi non capisco perchè non ci dici chi sei? Puoi linkare il tuo blog o il catalogo della casa editrice che ti pubblica, perchè (secondo google) non esiste nessun Romolo Devante.

      Se credi di aver ragione di cosa ti vergogni?

      Perchè vuoi costringerci a moderare i commenti?

  10. Diegozilla scrive:

    Caro Romolo…
    Sul tuo P.S. (La tua “correzione”: GoDzilla) avrei una cosa da raccontarti. Te la racconto, magari a te non interessa, ma forse qui c’è qualcuno che presta attenzione a queste cose.
    Godzilla, ok, è il nome del Re di tutti kaiju e va bene.
    E’ talmente il Re da aver generato un suffisso nel linguaggio popolare, nella comunicazione e nella scrittura post moderna.
    Questo suffisso è: zilla. Sta a indicare qualcosa di esagerato, di colossale, di grosso grosso.
    Spiego meglio:
    Godzilla è il nome.
    Zilla è il suffisso.
    Quindi, alla parola a cui si vuole applicare il concetto, si aggiunge “Zilla”. Punto. Non quello che c’è prima.
    Nella cultura popolare gli esempi sono tantissimi…
    C’è una specie di cinghiale gigante ucciso anni fa, ribatezzato Hogzilla.
    Ci sono dei siti: Go!Zilla, Filezilla, Thumbzilla, etc…
    C’è anche una serie animata: Popzilla.
    Tutto questo per dirti che, applicando in modo buffo e autoironico il concetto di “atomico” e di “colossale” al mio blog presonale, chiamandomi Diego, l’ho chiamato Diegozilla.
    Giusto per conclidere, così finisco il caffè che sto bevendo, un altro suffisso post moderno che è entrato a far parte del linguaggio popolare e della scrittura creativa è il suffisso: Ho-Tep.
    Applicarlo significa indicare un qualcosa di mistico, magico e oscuro, derivato dalla mitologia lovecraftiana, è stato coniato da Lansdale con Bubba Ho- Tep.
    Ma di sicuro, siccome sei un professionista, tutte questa cose le sai già e io ho soltanto perso dieci minuti e un caffè.

  11. Frank scrive:

    Beh, a parte il tono di Romolo, dire che la sceneggiatura è un po’ scarsa non mi sembra un insulto a pubblico ufficiale o a Alan Moore. Perchè non fare un concorso su un possibile finale della storia? Io dico la mia

    Vignetta 2: Lei vista di spalle di quinta. In secondo piano vediamo Lui seduto davanti a Lei.
    Lui guarda verso la ragazza, con un mezzo sorriso.
    Lui: Beh… Direi di no!

    Vignetta 3: Laterale, come la vignetta 2 di Foglio 1.
    LEI sedutA a DESTRA. Davanti a Lei, LUI non c’è più.
    E’ sparitO. Al posto del RAGAZZO c’è SUL SEDILE IL LIBRO O IL PC ABBANDONATO.
    E’ sparito, punto.
    LEI guarda sorridendo il punto in cui si trovava LUI fino ad un attimo prima.

    LEI: Peccato.

    FINE In pratica sparisce lui e non lei, per me funziona meglio è più imprevedibile

    1. Mirko scrive:

      Sul sito è attivo un Contest http://www.verticalismi.it/il-2-aprile-apre-il-contest-verticalismi-2-011/ per cui vanno realizzate storia e disegni.

      Perchè non facciamo un concorso su un possibile finale della storia? Perchè il finale c’è già. Per quanto si provi a sminuire Cajelli, il dato di fatto è che se lui non si fosse gentilmente prestato a questo esperimento culturale non lo si sarebbe potuto criticare (anonimamente) come sta facendo Romolo.

      Che un grande autore e studioso del fumetto contemporaneo si presti (gratuitamente) a un simile evento è una lezione di umiltà e di passione pura.

      Il dibattito su queste pagine è graditissimo, senza l’anonimato e avendo a mente ciò per cui siamo qui: spingere l’avanguardia del fumetto a partire da voi.

      P.s: la sceneggiatura è un testo tecnico, non è bella da leggere, è solo lo strumento dello sceneggiatore per dare istruzioni dettagliate al suo collaboratore (il disegnatore). Infatti a parte che per fini didattici non sono a conoscenza di nessuno che legga sceneggiature per puro intrattenimento.

    2. sempreRomolo scrive:

      Concordo. Un finale così piace di più… almeno a me.

      Scusa se mi sono permesso di farmi i c…voli tuoi a sproposito.
      Per il soprannome Diegozilla, allora chi legge può interpretare letteralmente “il grande Diego”, ma intendere “il diego atomico” magari è pomposo… mi sembrava più riuscito Diegodzilla, la miscelazione tra i 2 nomi è perfetta senza passare attraverso la cultura popolare.

      Per la sceneggiatura, se ne avrò il tempo ti farò avere la mia versione.
      Grazie
      Con grande stima.
      Romolo.

  12. Diegozilla scrive:

    A me non è piaciuto il finale di Inception.
    Ho mandato una mail a Christopher Nolan e forse adesso girano la mia versione alternativa.
    Comunque, ripeto: non c’è problema, amici!
    Gestitevi come vi pare il rapporto con la realtà.

    1. mondale torvo scrive:

      “Che un grande autore e studioso del fumetto contemporaneo si presti (gratuitamente) a un simile evento è una lezione di umiltà e di passione pura.”

      Concordo pienamente!!grande Diego! Anzi ATOMICO Diego!!!

  13. Erriko scrive:

    Ragazzi come sapete non mi intrometto mai nei discorsi fumettologici stretti in quanto il mio ruolo qui è un altro e la mia preparazione è quantomai lacunosa. Per giudicare una sceneggiatura, personalmente, penso si debba provare a scriverne una. Ciò non toglie che altri possano pensarla in maniera diversa e ciononostante averne tutto il diritto. Gli altri sapranno dare il giusto peso a queste opinioni “profane”.

    Riguardo la politica del sito:
    Noi non moderiamo i commenti in alcun caso fintanto che questi rimangono nei limiti della legalità e del buon gusto (che per altro per i nostri canoni è abbastanza ampio :P).
    Per questo stesso motivo inviterei tutti a non far scoppiare un inutile flame. Romolo, sedicente o reale che sia, ha espresso la sua opinione. Non ha usato il suo nome reale? Non è assolutamente un problema. Siamo più interessati alle idee che ai volti che vi stanno dietro.

    Non lo dico per invitare i troll a fare party di Verticalismi, ma mi sembrava giusto chiarire come la penso su questo fatto.

    Dopo tutta questa premessa penso sia chiaro anche che lo staff di Verticalismi non sia qui a dare torto o ragione, o a difendere Diego (che da professionista quale è non ne ha certo bisogno), e quindi credo di poter chiarire il discorso sulla sceneggiatura senza essere tacciato di essere pro apparato:
    A Diego è stato chiesto di scrivere una sceneggiatura seguendo delle condizioni ben precise. Queste condizioni, non dipendendo da noi e non sono modificabili.
    Per tale motivo possiamo capire qualsiasi remora ma non possiamo farci nulla, e neanche Diego.
    Credo inoltre che chiunque abbia voglia di fare questo lavoro nella vita debba abituarsi all’idea che al di là del meraviglioso mondo di Verticalismi (modestia a parte eeheh) vi è un mondo fatto di gente che chiede cose specifiche. Se ti piace disegnare sangue a frotte ma ti prendono alla Disney credo tu debba adattarti e comunque dare il meglio di te per quello che puoi, no? :)
    A mio modestissimo parere questa è una bella occasione e andrebbe sfruttata. Perchè perdersi in se e ma? Migliaia di lettori vedranno le vostre opere, sorprendeteli! :)

  14. sblebitz scrive:

    “Che un grande autore e studioso del fumetto contemporaneo si presti (gratuitamente) a un simile evento è una lezione di umiltà e di passione pura.”

    Concordo pienamente!!grande Diego!

    1. alessia fostelei scrive:

      Le due più grandi invenzioni dell’uomo sono il letto e la Diegozilla atomico: il primo ti tiene lontano dalle banalità, il secondo le crea… :)
      [parafrasi da charles bukowski]

  15. silvia scrive:

    poveri gli invidiosi, perchè non combineranno mai niente nella loro vita…